“Fake news è una bufala”, ecco l’operazione verità di Laura Boldrini

di Viviana Pizzi

Scorta di corazzieri a cavallo, spiaggia privata e appartamento a Castelporziano. Ballerina coccodè a Indietro Tutta, passando per la gravissima storia che coinvolse la sorella morta. Sono le tante “fake news” che coinvolgono tutti i giorni dal 2013 la Presidente della Camera Laura Boldrini.

False notizie confezionate “ad arte” dagli haters politici di ogni estrazione ( grillini e leghisti in primis) che hanno portato avanti campagne di odio e diffamazione mai viste in passato. Con le quali hanno istigato le menti più credulone e violente e le hanno portate a scrivere, ogni giorno, auguri di stupro, correzione da parte di neri infoiati, morire in pubblica piazza con la testa decapitata tra le più gravi.

E’ per questo che lo staff che cura la comunicazione della terza carica dello Stato ha lanciato la campagna “Basta Bufale”. Che ora si arricchisce di nuovi meme che verranno caricati sul sito istituzionale della presidente della Camera. Fake News è una bufala, così si chiama la nuova campagna di informazione ideata. E su ogni cartello disponibile verranno smentite tutte le false notizie su Laura Boldrini.

Una operazione verità che si è resa necessaria perché dal dire al fare potrebbe bastare un attimo. Ma perché i lettori di fake news odiano Laura Boldrini? Soprattutto perché è donna e combatte, attraverso la sua carica, le ingiustizie e le disparità della società italiana. Una su tutti quella del maschilismo e della violenza sessuale. E’ di fine luglio infatti il suo incontro con le responsabili del Cav di Tor Bella Monaca (che rischia la chiusura ndr). L’altra è quella che intende superare il razzismo contro i migranti e i pregiudizi sulla gestione dell’accoglienza di questi ultimi. Due motivi più che validi secondo gli haters.  Ma non per chi vuole cambiare la mentalità degli italiani.

Precedente Legge sull'editoria, Cimino: editori e giornalisti umiliati Successivo Comitato Molise Pro Venezuela, definite le modalità di intervento

Un commento su ““Fake news è una bufala”, ecco l’operazione verità di Laura Boldrini

  1. La Boldrini prima di tutto È UNA DONNA.
    Una donna che lavora per il bene de la nostra società. Nessuno ha ragione per farle del male. Basta. Ugualmente agressione e violenza con Maria Elena Boschi, Alessia Morani, e tante donne. Anche il modo offensivo con cui si parla ai politici e a tutti. Un stop vale la pena.
    OPERAZIONE VERITÀ! Buon lavoro.

I commenti sono chiusi.